Heterobranchia Burmeister, 1837

Nudibranchia Cuvier, 1817 - Cladobranchia

Doto koenneckeri Lemche, 1976

Otranto (Lecce).

Le prime osservazioni di questa specie sono dell'Aprile 2016 su idroidi del genere Aglaophenia di piccole dimensioni color bianco, temperatura dell'acqua 15°; abbiamo continuato ad osservarle fino a fine Maggio con temperatura dell'acqua oltre 18°. I due esemplari illustrati misurano circa 8mm, appare infatti una delle specie di Doto più grandi.

Come detto anche questa specie quindi appartiene al gruppo di Doro simbiotici ad Idroidi del genere Aglaophenia.

 

Come spesso accade per le specie di questo genere la traccia per ricercarne la presenza è fornita dalle deposizioni, decisamente più visibili del Nudibranco che le ha deposte, che in questo caso erano davvero molto abbondanti su questa specie di Aglaophenia, un Idrozoo che ricopre vaste aree a circa 6-10m di profondità. Questa specie presenta una certa variabilità nella colorazione sia del dorso che nei cerata come mostrano i due esemplari illustrati. F. Vitale & C. Licchelli, 11 Maggio 2018
Bibliografia

Micaroni et altri, 2018 Project “Biodiversity MARE Tricase”: a biodiversity inventory of the coastal area of Tricase (Ionian Sea, Italy) – Mollusca: Heterobranchia. The European Zoological Journal, 2018, 180–193

Furfaro G., Vitale F., Licchelli C. e Mariottini P. 2020 Two Seas for One Great Diversity: Checklist of the Marine Heterobranchia (Mollusca; Gastropoda) from
the Salento Peninsula (South-East Italy) Diversity 2020, 12, 171; doi:10.3390/d12050171