Polycera quadrilineata (Muller, 1776)

Gli Opistobranchi della Penisola salentina

 

All'interno del progetto: "Censimento fotografico della Flora e Fauna marina del Salento", lo studio degli Opistobranchi è certamente uno dei capitoli che svilupperemo con maggiore energia, illustrando tutti gli esemplari che presentano particolarità interessanti da essere osservate, così come esemplari appartenenti a specie poco conosciute. Per tutti questi esemplari forniremo dati ecologici che possano contribuire a comprendere i dettagli del ciclo vitale di ciascuna specie. Il Salento, come già ampiamente osservato dai recenti studi di Antonio Perrone, di cui citiamo parte della sua bibliografia, è un territorio caratterizzato da una moltitudine di ambienti marini, molti di essi ancora ecologicamente poco deteriorati, dove possono essere osservate innumerevoli nicchie ecologiche che consentono di sviluppare il proprio ciclo vitale ad un elevatissimo numero di specie. Questo ci consente di osservare, durante le nostre immersioni, un grandissimo numero di specie nel loro ambiente naturale e documentarle nelle fasi più importanti della loro vita e magari scoprire anche qualcosa di nuovo.

Non ci soffermeremo particolarmente su elenchi sistematici ma, per chi volesse approfondire, segnaliamo tra i Links quelli di WoRMS e CLEMAM e SIBM dove ognuno potrà trovare adeguate risposte.

Per i visitatori, non salentini, del nostro sito aggiungiamo anche alcune panoramiche dell'ambiente costiero convinti che aiuti anche a farsi un'idea più precisa dei luoghi oggetto delle nostre immersioni o delle nostre osservazioni ecologiche.

Cogliamo l'occasione per ringraziare gli amici che ci hanno aiutato con le loro immagini e suggerimenti, ed in particolare il Prof. Juan Lucas Cervera Currado che ci ha dedicato non poco del suo prezioso tempo.

La penisola salentina - Salento Peninsula